Gemos Balkans, al via il progetto estero di Gemos

E' iniziata a metà aprile l'esperienza estera di Gemos con la costituzione della società Gemos Balkan con sede a Belgrado, controllata al cento per cento dalla cooperativa di ristorazione faentina.

"La nuova azienda conta al momento tre dipendenti e due amministratori", spiega Mirko Mariani, direttore dell’impresa serba. "Dal primo luglio abbiamo preso in gestione il bar all’interno dello stabilimento Fca (ex Fiat) a Kraguyevac, la quarta città più grande della Serbia con oltre 177mila abitanti che si trova a sud di Belgrado. L’attività impegna i tre dipendenti di Gemos Balkans, tutti di origine serba".

Il bar è solo il primo punto di partenza, tra i progetti in cantiere per la nuova società c’è, infatti, la gestione della cucina aziendale nello stesso stabilimento Fca, che rifornisce i 5 ristoranti a disposizione dei lavoratori presenti nella struttura.

"Entro fine luglio presenteremo la nostra proposta per la gara d’appalto e nei prossimi mesi sapremo se saremo noi a gestire la cucina dal primo gennaio 2016. In questo caso manterremo il personale già impegnato nei ristoranti e lavoreremo al conseguimento dell’obiettivo di creare una società capace di reggersi sulle proprie gambe, con dipendenti e dirigenza provenienti dal territorio e solo un macro-controllo da parte di Gemos Italia. Abbiamo ancora qualche difficoltà nel calarci completamente nella burocrazia serba - conclude Mariani - abbastanza differente da quella italiana, ma superate quelle pensiamo che l’iniziativa possa dare dei buoni frutti".