Rete Europea dei Giovani Cooperatori, Forlì-Cesena presente all'assemblea

I cooperatori under 40 dell'Alleanza della Cooperative dell'Emilia-Romagna hanno ospitato a Bologna il 22-23 settembre la seconda Assemblea della Rete Europea dei Giovani Cooperatori.

Per Forlì-Cesena erano presenti, tra gli altri, Pamela Dallachiesa (portavoce nazionale dell’Associazione Giovani Imprenditori Cooperativi di Confcooperative) ed Ettore Calvaresi (portavoce della Federazione dei Giovani Cooperatori di Confcooperative Emilia Romagna).

La Rete europea dei giovani cooperatori si è riunita a Bologna a 5 mesi esatti dalla sua fondazione, avvenuta a Parigi il 22 aprile scorso, grazie ad un progetto coordinato dai giovani cooperatori emiliano-romagnoli di Generazioni Legacoop, OOP! Giovani Confcooperative e AGCI Giovani e finanziato attraverso un contributo della Regione Emilia-Romagna.

Il 22 settembre più di 30 giovani cooperatori provenienti da 12 diversi Paesi europei si sono riuniti a Bologna per la loro seconda Assemblea, accompagnati dai giovani cooperatori italiani provenienti da diverse regioni. Il 23 settembre hanno insieme effettuato una visita all’Expo di Milano, dove i giovani europei hanno potuto conoscere meglio la realtà cooperativa del nostro Paese e visitare gli altri padiglioni espositivi, in particolare i padiglioni che vedono protagoniste le cooperative italiane, tra cui il padiglione di Granarolo e il Supermercato del Futuro di Coop Italia.

Generazioni Legacoop, OOP! Giovani e AGCI giovani sono l’unica esperienza di coordinamento dei giovani cooperatori esistente ad oggi in Europa, nonché una delle più avanzate a livello internazionale.

Il meeting della Rete europea dei giovani cooperatori è stato un momento di scambio e confronto utile sia ai cooperatori presenti, che hanno potuto approfondire la conoscenza della cooperazione in altri paesi, scambiarsi buone pratiche e contatti, sia alle organizzazioni di cui sono soci o per cui lavorano. I giovani cooperatori che hanno partecipato all’evento stanno infatti lavorando per produrre documentazione utile ad illustrare i modelli cooperativi nei diversi Paesi e le principali innovazioni eventualmente replicabili.