Coop L'Accoglienza inaugura la comunità alloggio Cà Rossa

Una percorso costruito sulle nuove opportunità da regalare a giovani, anziani e disabili: è quello iniziato nel 1995 dalla cooperativa sociale L’Accoglienza - progetto nato da un’esperienza di volontariato della Parrocchia San Pio X - e cresciuto negli anni fino ad arrivare all’accoglienza di profughi e alla gestione, a Vecchiazzano, del Terzo Tempo Caffè, che offre percorsi di inserimento lavorativo di persone fragili.

Sabato 13 ottobre 2018 al cammino di coop L’Accoglienza si è aggiunto un ulteriore passo in avanti con l’inaugurazione della Comunità Alloggio Cà Rossa: si tratta di un servizio per sostenere con proposte di accoglienza residenziale stabile o temporanea, persone adulte con disabilità e disagio psichico in un luogo dal grande valore storico del quartiere Cà Ossi, il Villino Giannina, detto Cà Rossa, appartenuto al dottor Solieri. L'individuazione dell'ubicazione di questa nuova realtà non è casuale, ma tesa a confermare la scelta di un legame forte con il territorio e la comunità con cui da anni la cooperativa sociale costruisce iniziative di prossimità, relazioni e legami fiduciari.

Lavorare insieme alla comunità è infatti il primo passo per essere vicini ai bisogni delle famiglie e per costruire occasioni di partecipazione e di cittadinanza attiva, azioni che l’Accoglienza svolge nel quartiere ormai da oltre vent’anni.