Coronavirus, misure finanziarie a sostegno di imprese e famiglie

Il contrasto alla diffusione del Covid-19 ha ripercussioni anche sull'economia dell’Emilia-Romagna, con serie conseguenze.

La Regione Emilia ha presentato al Governo un piano di interventi in grado di rappresentare uno shock per l’economia nazionale ed è in attesa dell’approvazione di tale decreto. Decreto che dovrebbe prevede un primo stanziamento a sostegno dell’intero sistema delle imprese, a partire dalle Pmi, per l’accesso al credito a zero interessi.

Operazione da fare insieme ai Consorzi fidi e alle banche con l’obiettivo di garantire liquidità nell’immediato e far ripartire gli investimenti non appena possibile. Tale intervento è all’ordine del giorno del tavolo convocato fra i vari responsabili di Banche, Consorzi Fidi, Abi e Assessori.

È prevista una moratoria credito, riferita ai finanziamenti alle micro, piccole e medie imprese danneggiate dall’emergenza epidemiologica “COVID-19”. Tale provvedimento lo prevede “l‘intesa siglata da Confcooperative e le principali associazioni di impresa con ABI”.

La sospensione del pagamento della quota capitale delle rate dei finanziamenti può essere chiesta fino a un anno. La sospensione è applicabile ai finanziamenti a medio lungo termine, anche perfezionati tramite il rilascio di cambiali agrarie e alle operazioni di leasing. In questo secondo caso, la sospensione riguarda la quota capitale implicita dei canoni di leasing.

Inoltre, Cooperfidi Italia e Confcooperative, insieme alle altre Centrali cooperative della nostra regione, per potenziare l’accesso al credito delle cooperative, hanno avviato una campagna straordinaria, offrendo alle banche convenzionate una garanzia dell’80%, purché l’operazione possa essere contro garantita dal Fondo Centrale di Garanzia.

Una garanzia così elevata abbatterà il rischio di credito della banca, facilitando l’erogazione dei prestiti a breve o a medio termine e a condizioni più favorevoli di quelle ordinarie.
Per agevolare le cooperative associate, il Consiglio di Amministrazione di Cooperfidi Italia ha inoltre deliberato di applicare su queste operazioni una riduzione del 25% sul commissionale ordina.

Vi terremo aggiornati di tutte le novità in merito a tali tematiche di particolare attualità negli ultimi giorni. Per informazioni, potete contattare il nostro Centro Servizi Ceseco, nella persona di riferimento Silvia Pirini Casadei ( s.pirinicasadei@ceseco.net ).