Fabbretti nuovo presidente della Federazione Bcc regionale

Mauro Fabbretti, presidente di Banca di Sarsina è stato eletto lo scorso 27 maggio, a Bologna, presidente della Federazione delle Banche di Credito Cooperativo dell’Emilia Romagna (10 banche associate con 318 sportelli, oltre 129 mila soci, circa 2.660 dipendenti, una competenza territoriale sul 78% dei comuni della regione e oltre 657 mila  clienti).

Fabbretti ha preso il posto di Enrica Cavalli, che era stata riconfermata nell’assemblea del 28 maggio del 2018 per il triennio 2018-2020, mentre Secondo Ricci presidente di Banca Ravennate, forlivese e imolese è stato eletto a vice presidente al posto del dimissionario Luigi Cimatti,  presidente della Bcc Romagna Occidentale (Castelbolognese – Ra).

“Si è voluto dare un segno di distensione in seno alla Federazione Emilia Romagna, per poter continuare a fare le cose insieme – commenta la Cavalli – dando rappresentanza ad amministratori di entrambi i due Gruppi Bancari Cooperativi presenti in regione".   

Completano il CdA della Federazione: Giuseppe Accorsi (Banca Centro Emilia), Paolo Angiolini (BCC Felsinea), Giancarlo Babbi (Credito Cooperativo Romagnolo), Giulio Magagni (Emilbanca), Marcello Malpeli (Banca di San Marino), e Patrizio Vincenzi (Romagna Banca). Il Collegio Sindacale è presieduto da Fabio Pula (Riviera Banca).

“Sarà un percorso comune – ha dichiarato Fabbretti – attento ad una condivisione delle scelte, per tutelare il patrimonio comune ed assicurare la rappresentanza in seno ai vari Organi regionali e Nazionali e il rapporto con Confcooperative, questo sempre nell'interesse di dare risposta ai bisogni delle imprese e delle comunità in cui operiamo".